celle-di-carico-capacitive

Le celle di carico capacitive sono sviluppate per poter effettuare misure di peso dinamiche ad alta risoluzione e velocità. La cella di carico è basata su un sensore capacitivo in grado di misurare la deformazione elastica a cui è soggetta la cella quando gli viene applicata una forza.

Il trasduttore capacitivo è costituito da due superfici tra loro affacciate piane e parallele le quali fungono da armature del condensatore che, quando alla cella viene applicato un peso, si muovono l’una rispetto l’altra per un tratto corrispondente alla deformazione che subisce la cella. L’elevata precisione della misura e del peso è data, sia dal principio fisico di trasduzione che dall’elevata qualità dell’elettronica.

Per eliminare gli errori le celle sono equipaggiate con un dispositivo di sottrazione delle accelerazioni.

celle-capacitiveLe celle capacitive offrono:

Precisione, sicurezza e affidabilità della misura nel tempo non essendo presenti sensori soggetti a fatica e ad usura;

Stabilità di misura al variare della temperatura in quanto i sensori capacitivi non ne sono influenzati;

Totale assenza di creep dovuto alle colle le quali non sono utilizzate nel nostro sistema di misura;

Sottrazione delle vibrazioni. Le vibrazioni a cui sono soggette le celle di carico vengono sottratte alla misura del peso così da migliorare notevolmente la risoluzione. Le celle impiegate per la misura dinamica del peso sono soggette alla vibrazioni che ad esse sono trasferite dalle macchine su cui sono installate, le quali introducono errori consistenti nelle misure. Nelle celle di carico capacitive è presente un sistema che ne elimina i disturbi.

© Copyright 2016 - Nanolever Srl - Via Grande, 350 47032 Bertinoro (FC) - P-IVA 02322670221 - Privacy - Credits