Come funziona una cella di carico ad estensimetri resistivi.

Le celle di carico ad estensimetri resistivi sono costituite da un corpo metallico avente una geometria tale da fornirgli una rigidezza meccanica che determina la risposta elastica della cella quando ad essa vengono applicate delle forze. In particolari punti della cella vengono incollati degli estensimetri a resistenza elettrica in modo che essi stessi siano coinvolti nella deformazione che subisce il metallo. La deformazione degli estensimetri produce una variazione della loro resistenza elettrica che viene misurata dall’elettronica come una variazione di tensione che verrà associata al valore del peso.

Le celle di carico estensimetriche non superano la risoluzione corrispondente a 40.000 divisioni del fondo scala per ragioni connesse ai limiti ingegneristici della trasduzione e in particolare per il rumore elettrico generato dall’estensimetro e dalla sua catena di misura.

Questi limiti tuttavia non tolgono la possibilità di utilizzare le celle di carico ad estensimetri resistivi in molte applicazioni in cui si raggiunga un buon compromesso tra risoluzione ottenibile e costi.

La sensibilità di una cella di carico

Spesso la sensibilità di uno strumento viene associato alla misura minima che questo riesce ad eseguire, ma non è così, la sensibilità di una cella di carico è il rapporto tra la variazione del valore misurato dalla cella e la variazione del valore reale che lo strumento trasduce.

Per approfondire questi argomenti molto importanti per decidere che tipo di cella di carico utilizzare scarica l’articolo in pdf cliccando qui.

La risoluzione di una cella di carico tradizionale PRECEDENTE all’introduzione della tecnologia σ low cell

La sensibilità di una cella di carico dipende da come è costruita la cella stessa, la risoluzione, una volta definita la sensibilità, dipende dall’elettronica e dal suo rumore. Il rumore dell’elettronica è dato dai componenti, dalle soluzioni circuitali ma anche dall’estensimetro e dai cavi di collegamento.

Le migliori celle di carico ad estensimetri a resistenza elettrica utilizzate in industria in condizioni dinamiche (pesatura ogni 0,15 secondi) non superano una risoluzione di 0,26 g corrispondenti a 40 mg di sigma  Scarica l’articolo di approfondimento sulla risoluzione di una cell di carico.

© Copyright 2016 - Nanolever Srl - Via Grande, 350 47032 Bertinoro (FC) - P-IVA 02322670221 - Privacy - Credits